CAPITALE: Sana’a – ALTITUDINE: 2.230  m

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Febbre gialla – Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti da aree con rischio di trasmissione di febbre gialla.

HIV/AIDS – Il test HIV viene richiesto ai candidati in cerca di soggiorno permanente, agli studenti con più di 16 anni, a tutti gli stranieri che soggiornano più di un mese e al coniuge straniero. Esistono infatti norme di legge che limitano il soggiorno o la residenza di persone HIV positive.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malaria – Il rischio di malaria, principalmente da P. falciparum, esiste tutto l’anno, ma soprattutto da settembre a fine febbraio in tutto il paese, al di sotto dei 2000 mt. Non vi è nessun rischio nella città di Sana’a. Il rischio di malaria nell’isola di Socotra è molto limitato. Segnalata resistenza alla clorochina e alla sufadossina-pirimetamina. Prevenzione raccomandata: nelle aree a rischio prevenzione delle punture di insetto più meflochina o doxiciclina o atovaquone/proguanil. Nell’isola di Socotra solo prevenzione da punture di insetto.
  • Altre malattie trasmesse da artropodi – Si sono verificate epidemie di dengue. Si osservano la leishmaniosi cutanea e viscerale (quest’ultima è frequente nella parte occidentale del paese). Possono verificarsi il tifo murino ed il tifo da zecche. Di tanto in tanto si manifesta la febbre ricorrente da zecche. Sono stati segnalati focolai limitati di filariasi e di oncocercosi.
  • Diarrea del viaggiatore – Rischio elevato. Adottare con scrupolo le norme di sicurezza alimentare e portare in valigia un farmaco come il Normix per utilizzarlo in caso di necessità.
  • Colera – Nel 2011 sono stati riportati 31,789 casi di colera e 134 decessi (tasso di letalità 0,42%).
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua – Costituiscono un rischio importante per la salute. Su tutto il paese infieriscono la febbre tifoide, il colera e l’epatite A. Segnalata la teniasi. La brucellosi è diffusa.
  • Poliomielite – Continuano a verificarsi casi di poliomielite dovuti a poliovirus selvaggio provenienti sia dall’Africa e in particolare dal Sudan, che da altri paesi endemici come l’India, il Pakistan e l’Afghanistan.
  • Altre malattie – È presente il rischio di schistosomiasi nella parte nord. Si riscontrano il tracoma e la rabbia animale. Nel paese esiste un’alta prevalenza (> 8%) di portatori del virus HBV, responsabile dell’epatite B. Per quanto riguarda la tubercolosi si stima che l’incidenza annua sia 50-100 casi per 100.000 abitanti.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, febbre tifoide e rabbia.

 

RISCHI PER LA SICUREZZA

Il Governo sta facendo fronte con sempre maggiore difficoltà al controllo del territorio nei confronti di gruppi armati di varie estrazioni. Particolarmente critica la situazione nel Sud, dove le offensive antigovernative stanno ponendo il Paese in serie difficoltà. La situazione  anche nella capitale Sana’a rimane particolarmente tesa e pericolosa. Numerosi gruppi armati continuano ad essere presenti in città. La minaccia terroristica è molto diffusa, esiste l’elevatissimo rischio di attentati contro strutture governative ed obiettivi occidentali, come pure di rapimenti ed azioni ostili ai danni di cittadini stranieri, in specie occidentali, da parte di gruppi terroristici di matrice confessionale. Rischio particolarmente alto di sequestri per i cittadini occidentali.

Pin It on Pinterest