CAPITALE: Hanoi  – ALTITUDINE: 20 m

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Febbre gialla – Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti da aree con rischio di trasmissione di febbre gialla.

HIV – Non esistono disposizioni di legge, ma l’obbligo di sottoporsi al test è stato applicato ai vietnamiti ritornati in patria.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malaria -Le aree ad alto rischio  – specie da P.falciparume – sono gli altipiani sotto i 1500 metri a sud del 18° grado e mezzo di latitudine nord, specificatamente nelle 4 province insulari centrali di BinhPhuoc, Dak Lak, Dak Nong,  Gia Lai e Kon Tum e nelle parti occidentali delle province costiere di Khanh Hoa, Ninh Thuan, Quang Nam e Quang Tri. Il rischio esiste nell’intero paese ad eccezione dei centri urbani, del delkta del Fiume Rosso, del Delta del Mekong . Riportate resistenza alla clorochina e alla sulfadossina-pirimetamina.  Prevenzione raccomandata: prevenzione delle punture di insetto più meflochina o doxiciclina o atovaquone/proguanil.
  • Encefalite giapponese – L’encefalite giapponese è endemica in tutto il paese con dei picchi da maggio ad ottobre specialmente nelle province del nord attorno ad Hanoi e nelle province nord occidentali e nord orientali che confinano con la Cina. Il programma di sorveglianza epidemiologica è su base nazionale.
  • Altre malattie trasmesse da artropodi – Epidemie di dengue e di dengue emorragica possono verificarsi nelle zone urbane e rurali. Casi di febbre fluviale del Giappone (tifo delle foreste) sono stati segnalati nelle zone disboscate. La filariosi è endemica. Riportati negli anni passati casi di peste.
  • Diarrea del viaggiatore – Rischio elevato. Adottare con scrupolo le norme di sicurezza alimentare e portare in valigia un farmaco come il Normix per utilizzarlo in caso di necessità.
  • Colera – Nel 2011 sono stati riportati 3 casi di colera.
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua – Epatite A, febbre tifoide, echinococcosi. Tra le elmintiasi possono essere contratte la fasciolopsiasi (distomatosi intestinale), la clonorchiasi (distomatosi epatica) e l’opistorchiasi.
  • Influenza aviaria H5N1 – Nel febbraio 2012 era stato riportato un caso di infezione umana da virus influenzale A/H5N1. Il caso è la 121 persona in Vietnam a divenire infetta dal virus A/H5N1, 61 di questi casi fatali.
  • Altre malattie – Esiste il rischio rabbia. Sono stati riportati in passato casi di peste umana. La tubercolosi è endemica (si stima che l’incidenza per 100.000 abitanti sia di 100-300 casi all’anno). La prevalenza di portatori di epatite B è maggiore dell’8%. La prevalenza di epatite C cronica è dell’1-2,4%. Segnalata melioidosi.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, febbre tifoide, encefalite giapponese e rabbia.

 

RISCHI PER LA SICUREZZA

Il Ministero degli esteri italiano segnala un aumento di scippi e di borseggi nei confronti dei turisti nelle grandi città e nei luoghi di maggiore interesse, nonché il rilevante numero dei furti di macchine fotografiche e di materiale informatico dai bagagli depositati nel vano apposito dei bus turistici e di linea. La stagione delle piogge (con l’eventuale rischio di tifoni) va da maggio a novembre: nel suddetto periodo possono verificarsi ondate di intenso caldo, associato ad un alto tasso di umidità.

Pin It on Pinterest