CAPITALE: Kiev  – ALTITUDINE: 170 m

 

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Nessun obbligo di vaccinazione per i viaggiatori internazionali.

HIV - Il test HIV è richiesto agli stranieri che soggiornano per più di 3 mesi.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malattie trasmesse da artropodi - Nei territori boscosi e nelle aree rurali è frequente incontrare l’encefalite da zecche ed il morbo di Lyme. Entrambe sono trasmesse attraverso il morso di zecche infette. Il rischio è maggiore nel periodo primaverile-estivo e primo autunnale durante i quali le zecche sono più diffuse. Possono verificarsi casi di febbre emorragica di Crimea-Congo.
  • Diarrea del viaggiatore - Rischio moderato.
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua - Sono segnalate la febbre tifoide, altre salmonellosi, la campilobatteriosi e l’epatite A. Una larga parte della popolazione è esposta al rischio di opistorchiasi.
  • HIV/AIDS - In Ucraina si registra la più severa epidemia di HIV nell’Europa orientale. L’epidemia colpisce in prevalenza la popolazione lavorativa. Nel periodo 1987-2011, l’Ucraina ha registrato ufficialmente 202.787 casi di infezione da HIV con 46.300 casi di AIDS e 24.626 casi di morti AIDS correlate.
  • Altre malattie - Agli inizi degli anni novanta si registrò una vasta epidemia di difterite. Notificati casi di istoplasmosi. Tubercolosi endemica. Epatite B a media endemicità.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, rabbia ed encefalite da zecche.

 

SICUREZZA

L’annessione della Crimea alla Russia dopo il referendum popolare che ne ha sancito il distacco dall’Ucraina sta creando forti dissensi in campo internazionale. Tale annessione ha seguito le note vicende di Kiev caratterizzate dalle decine di vittime durante le proteste al regime filorusso.

 

Post Correlati

3974

5861