CAPITALE: Lomè – ALTITUDINE: 40 m

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Febbre gialla – Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori di età superiore ad un anno.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malaria – Il rischio di malaria, principalmente da P. falciparum, esiste tutto l’anno in tutto il paese. P. falciparum resistente alla clorochina. Prevenzione raccomandata: prevenzione delle punture di insetto più meflochina o doxiciclina o atovaquone/proguanil.
  • Febbre gialla – Nelle regioni di Kara e Savanes 3 casi di febbre gialla sono stati confermati al laboratorio. La malattia è riapparsa in questa zona dopo più di 20 anni di assenza. Altri casi di febbre gialla erano stati notificati alla fine di gennaio 2007 sempre nella regione di Kara (distretto di Kozah) e nella regione Marittima (distretto dei Laghi). Questi casi sono stati confermati presso l’Istituto Pasteur di Dakar. Altre informazioni sono disponibili su www.who.int/car/disease/yellowfev/en/index/html.
  • Altre malattie trasmesse da artropodi – Sono la principale causa di morbilità. Oltre alla malaria, sono diffuse varie forme di filariosi ed esistono focolai endemici di oncocercosi (cecità dei fiumi). Si riscontrano  la leish- maniosi cutanea e viscerale ed è segnalata in piccoli focolai la tripanosomiasi africana (malattia del sonno). Si verificano casi di febbre ricorrente e di tifo da pidocchi, pulci e zecche. Molte malattie virali, trasmesse da zanzare, flebotomi, zecche, ecc., si possono presentare sotto forma di febbri emorragiche gravi.
  • Diarrea del viaggiatore – Rischio elevato. Adottare con scrupolo le norme di sicurezza alimentare e portare in valigia un farmaco come il Normix per utilizzarlo in caso di necessità.
  • Colera – Nel 2012 i casi di colera riportati sono stati 61.
  • Malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua – Sono molto diffuse l’epatite A, la febbre tifoide, la giardiasi e le elmintiasi.
  • Poliomielite – Le caratteristiche genetiche dei poliovirus identificati sono simili a quelli circolanti nel nord della Nigeria.
  • Meningite meningococcica – sono stati riportati nel 2012, 317 casi con 31 decessi (tasso di letalità del 10%).
  • Altre malattie – Sono presenti la schistosomiasi ed il tracoma. Epidemie di meningite meningococcica possono verificarsi nelle zone della savana durante la stagione secca. Attenzione agli animali rabidi e ai serpenti. Nel paese esiste un’alta prevalenza (> 8%) di portatori del virus HBV, responsabile dell’epatite B. Endemicità elevata per la tubercolosi.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, febbre tifoide , colera, meningite meningococcica e rabbia.

 

La situazione non presenta al momento particolari criticità. Nondimeno, ai connazionali che dovessero recarsi in Togo la Farnesina raccomanda la massima prudenza, evitando luoghi di eventuali manifestazioni ed assembramenti e, in genere, qualunque situazione potenzialmente pericolosa. Il nostro Ministero segnala un aumento di casi di pirateria marittima nel Golfo di Guinea e raccomanda, inoltre, di non accettare proposte ed incontri d’affari pervenute via e-mail o da altre fonti. Per necessità contattare il Consolato Generale Onorario a Lomè (tel. 0022822610677 – fax 0022822610685; e-mail: consolato.lome@esteri.it).

Pin It on Pinterest