CAPITALE: Colombo – ALTITUDINE: 10 m

 

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Febbre gialla - Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori di età superiore ad un anno provenienti da aree con rischio di trasmissione di febbre gialla.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malaria - Il rischio di malaria – P. vivax (88%), P. falciparum (12%) – esiste tutto l’anno, eccetto che nei distretti di Colombo, Galle, Gampaha, Kalutara, Matara e Nuwara  Eliya. P. falciparum resistente alla clorochina e alla sulfadossina-pirimetamina.  Prevenzione raccomandata: prevenzione delle punture di in- setto più chemioprofilassi con l’associazione clorochina-proguanil.
  • Encefalite giapponese - L’encefalite giapponese è endemica in tutto il paese ad eccezione delle aree di montagna. Il rischio di trasmissione esiste tutto l’anno con picchi durante le piogge monsoniche. La maggior frequenza dei casi umani è stata riportata nei distretti di Anuradhapura, Gampaha, Kurunegala, Polonnaruwa e Puttalam. Esiste un programma di sorveglianza epidemiologica su base nazionale.
  • Altre malattie  trasmesse da artropodi - Nella cintura costiera sud-occidentale  del paese è frequente la filariasi; la febbre da flebotomi è in aumento. Possono  aver luogo epidemie di dengue e di dengue emorragica specie nella parte orientale dell’isola.
  • Diarrea del viaggiatore - Rischio elevato. Adottare con scrupolo le norme di sicurezza alimentare e portare in valigia un farmaco come il Normix per utilizzarlo in caso di necessità.
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua - è diffusa la febbre tifoide che sta diventando sempre più resistente ai comuni antibiotici. Esiste un rischio di colera e altre diarree, epatite A ed E ed elmintiasi. Si riscontrano focolai di dracunculosi.
  • Altre malattie - Attenzione ai serpenti e agli animali rabidi. Nel paese esiste un’alta prevalenza (> 8%) di portatori del virus HBV, responsabile dell’epatite B. La tubercolosi  è endemica (100-300 nuovi casi l’anno per 100.000 abitanti). Rischio morbillo. Nel 2012 segnalati 2.191 casi di lebbra.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, febbre tifoide, encefalite giapponese e rabbia.

 

SICUREZZA

Nel settembre 2011 il Governo dello Sri Lanka ha rimosso la normativa speciale sullo stato di emergenza, in vigore ininterrottamente dall’agosto 2005. La situazione nella Provincia del nord del Paese (distretti di Jaffna, Kilinochchi e Mullaittivu) è ormai in via di normalizzazione. Tenendo conto che le operazioni di sminamento  sono ancora in corso, la Farnesina raccomanda la massima attenzione nell’evitare le aree in cui comunque permangono specifici divieti di accesso da parte delle Autorità locali. La Farnesina segnala un incremento di casi di molestie e stupri ai danni di turiste straniere. Al riguardo, si raccomanda alle donne, specie se in viaggio da sole, di adottare comportamenti improntati alla massima attenzione.

Post Correlati

3974

5861