CAPITALE: Abu  Dhabi  – ALTITUDINE: 10 m

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Nessun obbligo di vaccinazione per i viaggiatori internazionali.

HIV/AIDS – Richiesta obbligatoria del test HIV per gli stranieri che richiedono permessi di residenza. A coloro trovati HIV positivi verrà rifiutato il permesso di entrare.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malattie trasmesse da artropodi – Tali malattie non costituiscono un grande pericolo per il viaggiatore. In tutta la regione si osserva la leishmaniosi cutanea e di tanto in tanto può manifestarsi la febbre ricorrente da zecche. Segnalati anche il tifo murino ed il tifo da zecche.
  • Diarrea del viaggiatore – Rischio moderato.
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua – Segnalati casi di epatite A e febbre tifoide. Sono stati segnalati casi di dracunculosi e di teniasi; la brucellosi è molto diffusa ed esistono focolai di echinococcosi.
  • INFEZIONE DA CORONAVIRUS (Mers-CoV): Il 3 febbraio 2014, gli Emirati Arabi Uniti hanno notificato all’OMS un ulteriore caso confermato di Sindrome respiratoria Medio-Orientale da corona- virus (Mers-CoV). Il caso è un uomo di 66 anni, degli Emirati Arabi Uniti residente ad Abu Dhabi. Il 20 gennaio 2014, ha manifestato sintomatologia con una infezione alle vie respiratorie superiori ed è stato ricoverato in ospedale il 24 gennaio 2014 con polmonite e insufficienza renale, presentava patologie croniche di base. La presenza  di MERS – CoV è stata confermata  presso il laboratorio nazionale di Abu Dhabi, il 30 Gennaio 2014, attraverso due PCR positive. Il paziente è attualmente in terapia intensiva in condizioni  stabili.  Le Autorità sanitarie stanno conducendo un’indagine epidemiologica e la ricerca dei contatti. Il paziente possiede cammelli negli Emirati Arabi Uniti ed ha una storia recente di viaggio verso Oman, dal 20 gennaio 2014, dove ha avuto contatti con cammelli. L’11 marzo si è verificato negli Emirati un nuovo caso: Il paziente è un uomo di 68 anni di Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti, si è ammalato il 1° marzo, ricoverato in ospedale il 3 marzo, attualmente le sue con- dizioni sono stabili. Il paziente presenta patologie croniche di base, non ha avuto contatti con altri ca- si confermati di MERS – CoV e non ha riferito viaggi. Il paziente possiede una fattoria dove si reca ogni giorno e dove ha avuto contatti con animali, compresi i cammelli che alleva.
  • Altre malattie – Si riscontra il tracoma. Nel paese esiste un’elevata prevalenza (> 8%) di portatori del virus HBV, responsabile dell’epatite B. La rabbia è stata diagnosticata per la prima volta in questo paese nell’ottobre 1990.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, febbre tifoide e rabbia.

 

SICUREZZA

La Farnesina consiglia ai connazionali di mantenere comunque una soglia di attenzione ed un comportamento discreto, prudente e rispettoso dell’ambiente e raccomanda di adottare particolare attenzione e di evitare, nel limite del possibile, gli assembramenti, specialmente durante i fine settimana e dopo la preghiera del venerdì e di tenersi costantemente aggiornati sulla situazione di sicurezza nel Paese. L’importazione, il consumo, la produzione e il possesso di sostanze stupefacenti (cannabis, hashish, marijuana, eroina, cocaina, ecc.), anche se in quantità minima (nell’ordine di milligrammi) è punita.

Le persone che assumono medicinali contenenti le suddette sostanze devono categoricamente munirsi di un certificato medico. Si raccomanda di non fotografare, né fare riprese cinematografiche in luoghi dove vige il divieto poiché, qualora nell’ inquadratura fossero presenti anche accidentalmente o in lontananza edifici considerati sensibili, è previsto l’arresto immediato.

 

Pin It on Pinterest