CAPITALE: San Salvador – ALTITUDINE: 680 m

 

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Febbre gialla - É richiesto un certificato di vaccinazione contro la febbre gialla ai viaggiatori di età da 1 a 60 anni che arrivino da paesi con rischio di trasmissione di febbre gialla.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malaria – Un rischio molto basso di malaria, quasi esclusivamente da P. vivax, esiste tutto l’anno nelle zone rurali influenzate dalla migrazione dal Guatemala. Casi sporadici di malaria vivax sono riportati in altre parti del paese. Prevenzione raccomandata nelle aree a rischio: solo prevenzione dalle punture di insetto.
  • Malattie trasmesse da artropodi – Oltre alla malaria è presente la leishmaniosi cutanea, cutaneo-mucosa e la leishmaniosi viscerale. Sono stati segnalati casi di tripanosomiasi americana (malattia di Chagas) in focolai localizzati nelle zone rurali. Il rischio è presente in tutte le aree rurali al di sotto dei 1500 metri. Principali vettori: Triatoma dimidiata, Rodnius prolixus.  Si osservano, talvolta, casi di encefalite equina venezuelana. È pure presente la dengue, anche nella forma emorragica.
  • Diarrea del viaggiatore - Rischio elevato. Attenzione agli alimenti e Normix in valigia.
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua - Comprendono la dissenteria amebica e bacillare e altre malattie diarroiche. Casi di infezioni da Shigella dyssenteriae tipo 1, sono causate da enterobat- teri farmaco-resistenti. Anche l’epatite A, il colera e la febbre tifoide sono diffuse.
  • Altre malattie - è presente la rabbia animale (nei cani e nei pipistrelli). Fare attenzione in alcune zone ai serpenti. Epatite B a medio-alta endemicità (3-7%) di portatori del virus HBV. L’incidenza stimata  di tubercolosi è 25-50 nuovi casi l’anno per 100.000 abitanti. Tra le infezioni associate al suolo e all’acqua vi è l’antrace che può infettare esseri umani.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, febbre tifoide e rabbia.

 

RISCHI PER LA SICUREZZA

In data 29 dicembre 2013 si è verificata l’eruzione del vulcano “Chaparrastique”, situato vicino alla città di San Miguel, a circa 200 chilometri della capitale San Salvador. Migliaia di persone sono state evacuate ed ospitate nei centri di accoglienza. L’aeroporto internazionale, situato a circa 50 chilometri dalla Capitale, è rimasto aperto e si prevede una intensificazione del traffico aereo dovuta all’annullamento di numerosi voli. Si consiglia  ai viaggiatori di informarsi presso la propria Agenzia di viaggio o presso la propria Compagnia Aerea prima di effettuare un volo per El Salvador. La criminalità  comune ed organizzata rimane molto elevata in tutto il Paese. Gli atti criminali colpiscono indistintamente  salvadoregni e stranieri. Oltre agli omicidi, assai diffusi, si registrano numerosi gravi reati (rapine a mano armata, violenza sessuale).

Post Correlati

4437

6383