CAPITALE: Pyongyang – ALTITUDINE: 0 m

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Febbre gialla – Un certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori di età maggio- re di 1 anno provenienti da paesi con un rischio di trasmissione di febbre gialla.

HIV/AIDS: Esistono norme di legge che limitano l’ingresso, il soggiorno o la residenza di persone HIV positive.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malaria – Un rischio limitato di malaria, esclusivamente da P. vivax, esiste in certe aree meridionali. Prevenzione raccomandata: solo prevenzione delle punture di insetto.
  • Encefalite giapponese– Non esiste nel paese alcuna sorveglianza epidemiologica e non si hanno dati.   Si presume  che la malattia sia endemica in tutto il paese.
  • Altre malattie trasmesse da artropodi – Sono segnalate le filariosi da Wuchereria bancrofti e da Brugia malayi. Endemica è la febbre emorragica con sindrome nefrosica (febbre emorragica di Corea, trasmessa da roditori). Si possono verificare epidemie di dengue.  Casi sporadici di febbre fluviale del Giappone (tifo delle foreste).
  • Diarrea del viaggiatore – Rischio elevato. Adottare con scrupolo le norme di sicurezza alimentare e por- tare in valigia un farmaco come il Normix per utilizzarlo in caso di necessità.
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua – Sono diffuse le malattie diarroiche e l’epatite A. Riportati sporadici casi di anisakiasi.
  • Influenza aviaria – Negli anni scorsi furono individuate epidemie di influenza aviaria nel pollame, in molte aree inclusa la provincia di Pyongyang. Funzionari governativi avevano assicurato all’OMS che sarebbero state adottate tutte le misure per prevenire la possibile trasmissione umana.
  • Altre malattie – Epatite B ad alta endemicità (>8% di portatori dell’infezione cronica). L’incidenza sti- mata di tubercolosi per 100.000 abitanti è di 100-300 casi all’anno. Infezioni da Hantavirus che causa- no febbre emorragica hanno rappresentato un problema di sanità pubblica per gli abitanti delle aree rurali all’inizio dell’inverno.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, febbre tifoide, encefalite giapponese e rabbia.

 

SICUREZZA

Nonostante gli avvenimenti (lanci missilistici e test nucleare) verificatisi tra la fine del 2012 e i primi me- si del 2013 e il periodo (marzo-maggio 2013) di tensione politico-diplomatica tra le due Coree, la situazione generale di sicurezza nella penisola coreana si presenta al momento sostanzialmente stabile. Sono in generale da evitare le aree militari e la zona di confine del Paese, specie quella con la Corea del Sud. In situazioni di emergenza, è possibile rivolgersi alla Ambasciata di Svezia a Pyongyang, che cura – in assenza di una Ambasciata italiana a Pyongyang – per conto dell’Italia le questioni consolari ai seguenti recapiti: tel. 00850.2.3817485 e fax 00850.2.381.7663.

Pin It on Pinterest