CAPITALE: Nassau  – ALTITUDINE: 10 m

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Febbre gialla – Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori d’età superiore ad un anno che arrivino da paesi con rischio di trasmissione di febbre gialla e per i viaggiatori che siano transitati per più di 12 ore attraverso un aeroporto di un paese, con rischio di trasmissione di febbre gialla.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malaria – Una trasmissione sporadica locale di P. falciparum è stata riportata negli anni recenti nell’iso- la di Great Exuma soltanto, seguente all’importazione internazionale di parassiti. Non vi è rischio nelle altre isole. Prevenzione raccomandata a Great Exuma: solo prevenzione delle punture di insetto.
  • Malattie trasmesse da artropodi – Possono verificarsi epidemie di dengue, anche di tipo emorragico e casi di filariosi.
  • Diarrea del viaggiatore – Rischio moderato.
  • Colera – Nel 2011 è stato riportato 1 caso di colera importato.
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua – Dissenterie bacillari ed amebiche sono diffuse.

Riportati casi di epatite A. Il consumo di pesce contaminato da biotossine può comportare il rischio di ciguatera ed altre forme di avvelenamento.

  • Epatite B – Ad endemicità intermedia (2-5% di portatori del virus HBV).
  • Altri rischi – Le Bahamas sono una classica meta scelta dagli appassionati di immersioni sub- acquee.

Oltre alle Bahamas tra le mete più affascinanti per quanto riguarda il mondo subacqueo ricordiamo Pa- pua Nuova Guinea, Galapagos, Rangiroa (Polinesia), Riviera Maya (Messico), Great Barrier Reef (British West Indies), Bonaire (Caraibi), Atollo di Bikini (Isole Marshall), British Columbia (Canada). Attenzione ai celenterati (coralli e meduse), ai ricci di mare e ai serpenti.  Casi di rabbia animale sono stati segna- lati, particolarmente nella mangusta.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, febbre tifoide e rabbia.

 

RISCHI PER LA SICUREZZA

La situazione  sicurezza non presenta specifici problemi. Vi sono tuttavia aree in cui è pericoloso aggirarsi, soprattutto nelle ore notturne. Da segnalare, comunque,  un progressivo incremento della diffusa piccola criminalità, legata anche alla frequentazione, da parte di turisti, di locali (bar/ritrovi per giovani a Nassau e Freeport) non affidabili dal punto di vista della sicurezza.

Nel corso della stagione degli uragani (giugno-novembre), che potrebbero provocare forti disagi o situazio- ni di emergenza, si raccomanda ai connazionali massima cautela evitando le zone ove maggiore potrebbe essere l’esposizione al rischio.

 

Pin It on Pinterest