CAPITALE: Bucarest – ALTITUDINE: 80 m

 

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Nessun obbligo di vaccinazione per i viaggiatori internazionali.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malattie trasmesse da artropodi – Nei territori boscosi e nelle aree rurali è frequente incontrare l’encefalite da zecche ed il morbo di Lyme. Il rischio è maggiore nel periodo primaverile-estivo e primo autunnale durante i quali le zecche sono più diffuse.
  • Diarrea del viaggiatore – Rischio moderato.
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua – Durante i mesi autunnali ed estivi sono più frequenti le dissenterie bacillari e altre diarree. Casi di brucellosi e di echinococcosi (idatidosi).
  • Altre malattie – Si sono verificati casi di rabbia animale. Nel paese esiste un’alta prevalenza (> 8%) di portatori del virus HBV, responsabile dell’epatite B. La prevalenza di epatite C riscontrata è di 2,5-9,9 % dell’intera popolazione.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, rabbia ed encefalite da zecche.

 

SICUREZZA

La situazione non presenta particolari problemi ed è discreta nelle aree urbane; meno favorevole nelle periferie più remote delle città e, di notte, sulle strade fuori città, dove occorre prestare attenzione e cautela alla guida. A Bucarest, si raccomanda cautela nelle zone densamente urbanizzate, nei quartieri popolari (Ferentari, Raho- va, Obor, Pantelimon) e nelle zone adiacenti agli alberghi internazionali, alle stazioni ed agli aeroporti. Per la sua configurazione  e posizione geografica, la Romania è uno dei Paesi europei a maggiore rischio sismico.

Post Correlati

4575

6522