CAPITALE: Astana – ALTITUDINE: 356 m

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Febbre gialla – Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori provenienti da aree con rischio di trasmissione di febbre gialla. HIV – I visitatori che soggiornano per più di 1 mese devono presentare un test HIV entro 10 giorni dall’arrivo.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malattie trasmesse da artropodi – Rischio di peste.
  • Diarrea del viaggiatore – Rischio elevato. Adottare con scrupolo le norme di sicurezza alimentare e portare in valigia un farmaco come il Normix per utilizzarlo in caso di necessità.
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua – Sono comuni le altre diarree acquose, la dissenteria bacillare, la febbre tifoide, l’epatite A ed E (di cui si sono avute vaste epidemie) e le infezioni elmintiche. Un’elevata percentuale di popolazione è esposta al rischio di opistorchiasi. Vi può essere inoltre il rischio di giardiasi, echinococcosi e brucellosi.
  • Poliomielite – Nel 2010 è stato segnalato un caso di polio con inizio della paralisi il 12 agosto. Dal 28 marzo al 4 aprile 2011 sono state attuate campagne di vaccinazione supplementari.
  • Altre malattie – L’epatite B è endemica con alta percentuale di portatori, sono state segnalate epidemie di difterite. La prevalenza di epatite C è 1-2,4%. Anche la tubercolosi è endemica (100- 300 nuovi casi l’anno per 100.000 abitanti). Sono stati trovati alti tassi di farmacoresistenza nelle persone a cui è stata fatta diagnosi recente di tubercolosi.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: quelle di routine, epatite A, febbre tifoide e rabbia.

 

SICUREZZA

Anche se la situazione del Paese è stabile, il Kazakhstan non può essere considerato del tutto immune da episodi di natura terroristica.

Le Autorità  di frontiera kazake applicano rigorosamente le delle norme in materia di immigrazione nei confronti degli stranieri in possesso di visto scaduto.

Pin It on Pinterest